Approfondimenti, erogato

Uno sguardo al cambiamento di atteggiamento del consumatore verso la bellezza consapevole

Da anni ormai, c'è una tendenza crescente nel mercato della bellezza e della cura della persona per i prodotti "naturali" - quelli che mettono l'accento su ingredienti privi di sostanze chimiche inutili, oltre che sull'utilizzo di imballaggi sostenibili, ad esempio. Nel 2020, questo è rimasto in gran parte vero. Secondo uno studio di Euromonitor International del 2020 su oltre 21,5 milioni e mezzo di prodotti di bellezza e per la cura della persona, più di 700.000 prodotti sono stati considerati "naturali".

Come ogni tendenza, l'interesse dei consumatori per i prodotti naturali si è spostato in diversi modi chiave che i marchi in questo spazio devono riconoscere. Il "naturale" da solo non ha più il peso di una volta e, in alcuni casi, può essere più una responsabilità che un fattore di differenziazione. Fortunatamente, ci sono diverse strategie che i marchi possono utilizzare per fornire prodotti allineati alle esigenze dei loro clienti, in particolare quelle che danno priorità alla sicurezza, alla trasparenza e all'approvvigionamento etico.

Come è cambiato il "naturale" come differenziatore di prodotti nello spazio della bellezza e della cura personale?

Mercato affollato e discutibile

Nel tentativo di soddisfare gli interessi dei consumatori, i marchi hanno sempre più sviluppato e promosso prodotti "naturali", il che, in seguito, ha portato a un mercato sovraffollato. Quando apparentemente tutti i prodotti sono naturali, è possibile sia diluire il significato di questa affermazione, sia suscitare lo scetticismo degli acquirenti sulla validità di queste affermazioni.

Consumatori più consapevoli

Aline Roland, Direttore Marketing Bellezza

Man mano che il mercato si è saturato di prodotti naturali, i consumatori sono diventati più astuti nel discernimento. Come hanno scoperto, non tutti sono creati allo stesso modo, e alcuni non sono effettivamente buoni per l'ambiente - almeno non più di altri prodotti. Inoltre, i loro valori sono andati ben oltre il desiderio di qualcosa di "verde e naturale".

Gli ingredienti sono di provenienza etica? Il prodotto è sprecato a causa di un'erogazione inefficace? Come sono state certificate o convalidate le loro affermazioni? Queste sono alcune delle domande che i consumatori si pongono oggi quando valutano prodotti naturali ed ecologici.

Preoccupazioni in materia di salute e sicurezza derivanti da COVID-19

Come praticamente tutto il resto, la pandemia di COVID-19 ha influenzato il comportamento degli acquirenti anche in questo spazio. In particolare, ha rafforzato la domanda di sicurezza, sostenibilità e trasparenza degli ingredienti - già un aspetto fondamentale della bellezza consapevole. Pertanto, anche le affermazioni sui prodotti con una forte associazione alla salute, alla terapeutica e al benessere generale possono essere considerate come un'evoluzione positiva.

Come i marchi possono rimanere in testa a questo turno nel mercato

Impiegare certificazioni chiare per le dichiarazioni sulla salute e la sostenibilità

Simbolo che indica il prodotto airless.
Simboli chiari e tangibili che indicano le indicazioni naturali e sulla salute di un prodotto aiutano molto ad aiutare i marchi a differenziarsi per i consumatori, che sono già addestrati a cercare simboli e icone sulle confezioni, come il simbolo Cruelty Free per mostrare che un prodotto non è stato testato sugli animali. Questo vale soprattutto per gli acquirenti di Gen Z e Millennial, che sono molto più nativi dello shopping online e più automaticamente cercano queste cose. Inoltre, questi loghi di certificazione vanno a beneficio anche dei marchi, in particolare per dimostrare la superiorità della formula e la professionalità del marchio.

Al contrario, la mancanza di certificazione può destare preoccupazione tra i consumatori. In assenza di una designazione formale di certificazione, solo il 50,5% dei consumatori globali considera "naturale" un descrittore di etichetta affidabile - in calo rispetto al 55,5% del 2017.

Considerate le opzioni di imballaggio airless

Oltre ad aggiungere i loghi di certificazione al packaging, il modo in cui sono progettati i prodotti di bellezza e di cura personale è fondamentale in questo mercato in continua evoluzione, in quanto può essere uno degli elementi più convincenti per convalidare le affermazioni sulla salute e sulla natura di un prodotto. Uno di questi design è il packaging airless, che contribuisce a migliorare l'integrità della formula e l'evacuazione del prodotto.

Oltre ad offrire prodotti per la salute e la bellezza attraverso il packaging airless, è importante articolare questo design e i suoi benefici per i consumatori per una serie di motivi, tra cui:

  1. I consumatori hanno più che mai a cuore gli ingredienti, poiché associano ingredienti di qualità superiore a formule di prodotto e tecnologie di erogazione superiori.
  2. L'ossidazione del prodotto (cioè il deterioramento della formula) è una grande preoccupazione dei consumatori, soprattutto quando si tratta di formule naturali. Si aspettano che rimanga fresca dal suo sviluppo fino all'uso finale, cosa che l'imballaggio airless aiuta a garantire.
  3. La pandemia in corso di COVID-19 ha accresciuto i consumatori intorno all'igiene e alla protezione dei prodotti. Simile all'ossidazione del prodotto, l'erogazione airless aiuta a prevenire la contaminazione della formula.
  4. L'erogazione airless offre tassi di evacuazione molto più elevati, rispondendo a una delle principali preoccupazioni dei consumatori - il prodotto sprecato.

Qual è il prossimo passo?

Non sorprende che l'attuale pandemia abbia causato cambiamenti significativi nelle preoccupazioni dei consumatori per quanto riguarda la salute e i prodotti per la cura della persona. È ora fondamentale sottolineare e convalidare come le formule dei prodotti siano sicure, naturali ed etiche. Una semplice affermazione "naturale" senza alcun tipo di certificazione o spiegazione può suscitare più scetticismo che interesse. Fortunatamente, ci sono modi in cui i marchi possono far evolvere le loro strategie di sviluppo dei prodotti e di confezionamento per rimanere rilevanti e in cima alla mente dei loro consumatori principali.